Senza categoria

Con la Fiorentina è solo zero a zero: “Avanti, lo spirito è quello giusto”

L’occasione di scavalcare i cugini interisti e issarsi al terzo posto solitario in classifica non è andata in porto. È finito a reti bianche il posticipo serale della sesta giornata di campionato tra Fiorentina e Milan: un pareggio senza gol, in una gara che nel secondo tempo è stata frizzante e ricca di occasioni. Una seconda parte di match giocata a viso aperto (un ottimo spot per il calcio italiano), con l’intraprendenza dei rossoneri e dei gigliati che non è comunque risultata sufficiente per far pendere l’ago della bilancia a favore di una delle due compagini.

Si è visto un buon Milan, che sa soffrire e chiudersi in difesa nel migliore dei modi, grazie ad una compattezza difensiva sempre più convincente (tre le partite di fila senza subire gol), ma è un Milan che sa aprire gli spazi, creare superiorità numerica, mettere paura all’avversario. Visto l’andamento di questo inizio di campionato, mettendoci sempre la giusta grinta e la voglia di strappare i tre punti, non è così avveniristico pensare di potersela giocare contro tutte le squadre, anche quelle favorite alla vigilia per la vittoria finale. Il diktat è quello di migliorare nel gioco (e spie in questo senso ce ne sono in abbondanza), ma soprattutto affinare il killer instinct sotto porta, diventanto più cinici e cattivi sotto porta. Quel che manca ancora a questo Milan, in sostanza, è la concretezza.

QUESTIONE DI SPIRITO – È parso soddisfatto della propria squadra Vincenzo Montella, al termine del match, non tanto per il risultato, quanto per il gioco espresso dai suoi. “Siamo ancora in una fase embrionale – ha spiegato in conferenza stampa – Stiamo costruendo una base dalla quale partire e credo che questa squadra abbia bisogno di compattezza e di crescere nell’autostima. Sono importanti sia i risultati che le prestazioni, l’ideale sarebbe riuscire a vincere senza subire gol, ma questo non può accadere sempre. Sono comunque contento che la squadra segua le mie istruzioni in campo, lo spirito che si sta creando è quello giusto. L’esame – ha concluso Montella – direi che è stato superato con un voto minimo. Dobbiamo abituarci a fare più esami e a farli con più convinzione”.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem?

Temporibus autem quibusdam et aut officiis debitis aut rerum necessitatibus saepe eveniet.

Copyright © 2015 AC Milan Mania

To Top
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Accetto